0 0
Profiteroles

Condividilo sul tuo social network:

Oppure puoi copiare e condividere questo indirizzo

Ingredienti

Porzioni:
Per la panna chantilly
300g Panna
30g Zucchero a velo
Stecca di vaniglia Sostituibile con una bustina di vanillina!
Per i bignè
50g Burro
75g Acqua
50g Latte
75g Farina tipo '0'
2 Uova
5g Zucchero
Sale
Per la ganache al cioccolato fondente
200g Cioccolato fondente
200g Panna

Informazioni nutrizionali

362
Calorie
29.7g
Grassi
16.7g
Carboidrati
3.9g
Proteine
18.1g
Gr. Saturi
10.7g
Zuccheri

Profiteroles

Caratteristiche:
  • Ricette vegetariane
Cucina:
  • 130'
  • Per 10 porzioni
  • Difficile

Ingredienti

  • Per la panna chantilly

  • Per i bignè

  • Per la ganache al cioccolato fondente

Introduzione

Condividi

Non potevano mancare questi squisiti dolcetti qui sul blog di YOUCOOKIT! Un classico intramontabile che oggi vi spieghiamo nella sua versione base, ovvero bignè ripieni di panna chantilly e ricoperti di ganache al cioccolato fondente, ma ne esistono infinite variazioni e in futuro andremo a esplorarle insieme. Per il momento, prendete in considerazione la realizzazione di quest’ottimo dessert da portare in dono al prossimo invito a cena 😉

Procedimento

1
Fatto

Preparate la panna chantilly

Con l'aiuto di un coltello, incidete a metà la stecca di vaniglia e tiratene fuori i semi. Versate la panna in una ciotola (meglio se di metallo) e tuffate al suo interno i semi di vaniglia insieme alla stecca. Lasciate per una trentina di minuti in frigo la panna nella ciotola insieme alle fruste del vostro frullino o della planetaria. Trascorso questo periodo, eliminate la stecca di vaniglia. Aggiungete lo zucchero a velo alla panna e montate aiutandovi con uno sbattitore elettrico o una planetaria lasciando incorporare bolle d'aria fino a quando non avrete ottenuto una consistenza soffice e cremosa. Lasciate riposare in frigo.

2
Fatto

Preparate i bignè

Mettete in una pentola il burro insieme all'acqua, il latte, l'eventuale zucchero e un pizzico di sale. Portata sul fuoco a fiamma bassa e lasciate sciogliere il burro.

3
Fatto

Continuate a cuocere fino a quando il composto non comincia a bollire. A quel punto aggiungete la farina, che avrete preventivamente setacciato. Senza spegnere il fuoco, mescolate tutti gli ingredienti amalgamandoli per bene e facendo attenzione a non formare grumi, fino a quando avrete ottenuto una palla compatta.

4
Fatto

Spegnete il fuoco e trasferite l'impasto in una terrina, lasciandolo intiepidire per qualche minuto. Se disponete di una planetaria, potete accelerare questo passaggio, facendo girare il gancio a foglia nell'impasto per qualche minuto, finché non avrà smesso di fumare. A questo punto aggiungete un uovo alla volta e lasciate che venga completamente incorporato nell'impasto, mescolando con un cucchiaio di legno o sempre col gancio a foglia della vostra planetaria.

5
Fatto

Trasferite la vostra pasta choux in un sac-a-poche. Il segreto per riempirla per bene sta nel tenerlo saldamente e ben aperto intorno alla mano sinistra. Se non ci riuscite, non disperate! Potete poggiarlo in un contenitore stretto e lungo, così avrete le mani completamente libere per riempirlo. Usando una bocchetta liscia abbastanza larga, formate i vostri bignè su una teglia ricoperta di carta da forno. Con queste dosi dovreste ottenerne circa una ventina. In tanti suggeriscono di non usare la carta da forno ma di formare i vostri dolcetti su un tappetino di silicone o direttamente sulla teglia imburrata, per aiutare lo sviluppo in verticale dei bignè. Provate la versione che vi riesce più semplice.

6
Fatto

Ripassate la superficie dei vostri bignè con un pezzetto di carta da cucina imbevuto d'acqua. Questo aiuterà a smussarli e ad addolcirne la forma, che di solito tende a essere appuntita. Questo è il passaggio più delicato. Io personalmente uso il forno ventilato, preriscaldandolo a 220 gradi e poi abbassando la temperatura a 180 gradi subito dopo aver infornato i bignè, lasciandoli cuocere per 25 minuti. Se preferite usare il forno statico, preriscaldatelo sempre a 220 gradi, infornate i bignè e cuoceteli per il primo quarto d'ora. Successivamente, abbassate la temperatura a 180 gradi e aprite leggermente lo sportello, infilando una pallina di carta argentata oppure un cucchiaio di legno per continuare la cottura lasciando fuoriuscire l'aria. Lasciate cuocere per altri 20 minuti. Lasciate raffreddare i vostri bignè nel forno semiaperto per fare in modo che non si sgonfino.

7
Fatto

Preparate la ganache al cioccolato fondente

Tritate finemente il cioccolato con l'aiuto di un coltello oppure con un mixer. Se scegliete quest'ultima opzione, lasciate prima raffreddare il cioccolato in frigo per una decina di minuti. Scaldate a fiamma bassa la panna. Prima che la panna raggiunga il bollore, versate al suo interno il cioccolato, o viceversa.

Fate sciogliere il cioccolato amalgamando dolcemente con l'aiuto di un cucchiaio di legno. Fate attenzione a non far incorporare aria all'interno del composto.

Coprite con pellicola trasparente e lasciate intiepidire.

8
Fatto

Riempite il sac-à-poche

Montate una bocchetta non troppo larga sul vostro sac-à-poche e riempitelo con la panna chantilly.

9
Fatto

Bucate la base dei bignè

Con l'aiuto di un coltello o un paio di forbici, praticate dei fori abbastanza larghi alla base dei vostri bignè, in modo da permettere l'ingresso agevole della bocchetta del sac-à-poche.

10
Fatto

Farcite i bignè

Inserite la bocchetta del sac-à-poche in ciascun bignè e riempitelo di panna chantilly. Accertatevi di lasciare una piccola parte di panna per la decorazione finale.

11
Fatto

Ricoprite i bignè

Tuffate ogni bignè nella ganache al cioccolato fondente aiutandovi con due forchette, in modo da rigirarlo e ricoprirlo completamente.

12
Fatto

Disponete i bignè a piramide

A mano a mano che li ricoprite, disponete i vostri bignè ammassandoli a forma di piramide, o comunque a strati, senza stare tanto a fare i geometri :-D

13
Fatto

Decorate con la rimanente panna chantilly

Decorate il tutto con ciuffetti di panna chantilly. Lasciate riposare in frigorifero per almeno un paio d'ore.

14
Fatto

Porzionate e servite!

Quando il cioccolato si sarà solidificato, porzionate e servite i vostri profiteroles!

Alessandro

Mi chiamo Alessandro, classe 1981. Ho sempre avuto un rapporto d'amore assoluto con la cucina. Vivendo da solo da quando avevo vent'anni, l'avvicinamento alle attività culinarie era una necessità per la sopravvivenza. Da un po' di tempo ho cercato un approccio più impegnato e reverenziale nei confronti della cucina, ho imparato tantissimo e ho scoperto che... cucinare è facile! ;-)

precedente
Spätzle
successiva
Spätzle alla panna e speck
precedente
Spätzle
successiva
Spätzle alla panna e speck

Aggiungi il Tuo Commento