0 0
Focaccia con fichi e speck

Condividilo sul tuo social network:

Oppure puoi copiare e condividere questo indirizzo

Ingredienti

Porzioni:
PER UNA TEGLIA DA 30X40CM
PER L'IMPASTO
500g Farina tipo '0'
300g Acqua tiepida
40g Olio extravergine d'oliva
25g Lievito di birra Oppure 7 grammi di lievito di birra in polvere
10g Zucchero
5g Sale
Per condire
200g Fichi freschi
80g Speck
10g Olio extravergine d'oliva
Timo
Rosmarino
Sale grosso

Informazioni nutrizionali

334
Calorie
11.2g
Grassi
46.3g
Carboidrati
11.7g
Proteine
2g
Gr. Saturi
4.5g
Zuccheri

Focaccia con fichi e speck

Caratteristiche:
  • Senza lattosio
  • 190'
  • Per 8 porzioni
  • Facile

Ingredienti

  • PER UNA TEGLIA DA 30X40CM

  • PER L'IMPASTO

  • Per condire

Introduzione

Condividi

Quante volte avete sentito dire: “…mica pizza e fichi!” da qualcuno che sminuiva il sapore o forse il valore di questo prodotto, quasi come se fosse un abbinamento da evitare. Ebbene io direi, stavolta li abbiamo smentiti! 😀

Non si tratta infatti mica di un abbinamento tanto astruso come quello della pizza con l’ananas. Abbiamo provato con molta curiosità a realizzare questa focaccia con i fichi e lo speck e non ci siamo minimamente pentiti! L’abbinamento di dolce e salato si bilancia al punto giusto, con il timo e il rosmarino a fare da legante fra i due sapori. Una vera sorpresa che non possiamo fare a meno di consigliarvi.

In più, potete omettere il timo, il sale grosso e lo speck, tagliare a metà la focaccia e realizzarne una versione dolce farcendola con una crema dolce a piacere. Fateci sapere come avete fatto sbizzarrire la vostra creatività.

Procedimento

1
Fatto
10'

Sciogliete il lievito

Fate sciogliere il lievito di birra fresco nell'acqua tiepida insieme allo zucchero. Lasciate riposare per qualche minuto fino a quando l'acqua sarà diventata torbida.

2
Fatto

Mescolate il sale alla farina

Setacciate la farina e aggiungete al suo interno il sale. Se decidete di usare il lievito di birra in polvere, setacciate la farina e mescolatela col lievito e lo zucchero e fate invece sciogliere il sale nell'acqua tiepida.

3
Fatto

AGGIUNGETE I LIQUIDI

Disponete la farina a fontana e versate al centro l'acqua col lievito e l'olio.

4
Fatto
10'

IMPASTATE IL TUTTO

Impastate energicamente, a mano o con l'ausilio di un'impastatrice, per almeno dieci minuti, fino ad ottenere un impasto morbido e omogeneo. Se dovesse risultare troppo morbido, aggiungete un po' di farina. Se invece dovesse risultare troppo duro, aggiungete un altro po' d'acqua.

5
Fatto
90'

FATE LIEVITARE L'IMPASTO

Disponete l'impasto all'interno di un contenitore unto con un po' d'olio. Ricopritelo con della pellicola trasparente e lasciatelo lievitare a temperatura ambiente o in forno spento con la luce accesa per un'ora e mezza o comunque finché non avrà raddoppiato il suo volume.

6
Fatto
30'

Procedete con la seconda lievitazione

Spostate l'impasto all'interno della teglia, precedentemente unta con un po' d'olio e stendetelo con l'aiuto delle dita. Coprite con dell'altra pellicola trasparente e lasciate lievitare per un'ulteriore mezz'ora.

7
Fatto

Tagliate i fichi a fette

Nel frattempo, sciacquate i fichi e tagliateli a fette spesse un centimetro.

8
Fatto

Disponete i fichi in superficie

Disponete le fette di fico sulla superficie della focaccia, applicando una leggera pressione per farle incorporare per bene. Cospargete il tutto con il timo, il rosmarino e alcuni grani di sale grosso.

9
Fatto
30'

Cuocete in forno

Cuocete in forno preriscaldato statico a 200 gradi (oppure ventilato a 180 gradi) per i primi 30 minuti.

10
Fatto
5'

Aggiungete lo speck

Sfornate temporaneamente la focaccia, aggiungete le fette di speck, rimettete in forno e lasciate cuocere per ulteriori 5 minuti.

11
Fatto

Sfornate e fate raffreddare la focaccia

Sfornate la focaccia e lasciatela raffreddare a temperatura ambiente.

12
Fatto

Tagliate a fette e servite!

Tagliate a fette e servite la vostra focaccia con fichi e speck!

Alessandro

Mi chiamo Alessandro, classe 1981. Ho sempre avuto un rapporto d'amore assoluto con la cucina. Vivendo da solo da quando avevo vent'anni, l'avvicinamento alle attività culinarie era una necessità per la sopravvivenza. Da un po' di tempo ho cercato un approccio più impegnato e reverenziale nei confronti della cucina, ho imparato tantissimo e ho scoperto che... cucinare è facile! ;-)

precedente
Uova sode
successiva
Sartù di riso
precedente
Uova sode
successiva
Sartù di riso

Aggiungi il Tuo Commento