0 0
Bagels

Condividilo sul tuo social network:

Oppure puoi copiare e condividere questo indirizzo

Ingredienti

Porzioni:
450g Farina tipo '0'
300ml Acqua tiepida
7g Lievito di birra in polvere Oppure 25g di lievito di birra fresco!
20g Zucchero
5g Sale
Per la prima cottura
250g Acqua bollente
30g Miele
Per la decorazione
Semi di sesamo

Informazioni nutrizionali

269
Calorie
6.5g
Grassi
43.7g
Carboidrati
9g
Proteine
0.9g
Gr. Saturi
2.8g
Zuccheri

Bagels

Caratteristiche:
  • Ricette vegetariane
  • Senza lattosio
Cucina:
  • 170'
  • Per 8 porzioni
  • Media

Ingredienti

  • Per la prima cottura

  • Per la decorazione

Introduzione

Condividi

Queste ciambelle di pane hanno origine all’interno della comunità ebraica della Polonia probabilmente già durante il XVII secolo, periodo al quale risalgono le prime menzioni di questo prodotto in alcune ordinanze comunali della città di Cracovia.

Oggi questo tipo di pane è popolarissimo negli Stati Uniti ma anche nei paesi anglosassoni, dove esistono vere e proprie catene di negozi dedicate alla sola produzione e vendita di bagels farciti nei modi più svariati.

La modalità di cottura è simile a quella dei pretzel, ovvero, prevede prima una veloce immersione in acqua bollente alla quale va aggiunto dello sciroppo di malto (che noi per semplicità abbiamo sostituito con del miele) e poi cottura finale in forno.

Per la decorazione, abbiamo scelto dei semi di sesamo bianchi e neri. Voi potete usare semi di papavero o comunque qualsiasi tipo di semi vi ispiri di più.

Procedimento

1
Fatto
10'

Sciogliete il lievito

Combinate un terzo dell'acqua con zucchero e lievito, mescolare bene e lasciate riposare 10 minuti fino a quando in superficie non si sarà formata la classica schiumetta.

2
Fatto

Mescolate il lievito alla farina

Setacciate la farina e disponetene metà a fontana. Versate al centro il lievito sciolto. Amalgamate il tutto con l'aiuto di un cucchiaio di legno.

3
Fatto

Sciogliete il sale nell'acqua rimanente e aggiungetela all'impasto.

4
Fatto
10'

Impastate il tutto

Cominciate a impastare e aggiungete a mano a mano la rimanente farina fino a quando non si sarà incorporata del tutto. Continuate a impastare per altri 10 minuti fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.

5
Fatto
60'

Fate lievitare l'impasto

Ungete con un po' d'olio l'interno di una terrina e le vostre mani. Raccogliete l'impasto con le mani unte e trasferitelo nella terrina. Lasciate lievitare in forno con la luce accesa per almeno un'ora o comunque fino a raddoppiamento del volume.

6
Fatto

Preparate l'acqua per la prima cottura

Aggiungete il miele in una pentola contenente l'acqua bollente e mescolate per farlo sciogliere al suo interno.

7
Fatto

Dividete l'impasto in salsicciotti

Dividete l'impasto in otto parti uguali e lavorate ciascun pezzo di impasto con i palmi delle mani, ricavandone un salsicciotto della lunghezza di circa 12 cm.

8
Fatto

Formate le ciambelle

Per dare ai vostri bagels la tipica forma a ciambella, avvolgete ciascun salsicciotto intorno alle vostre dita, come in foto, facendolo passare fra pollice e indice.

9
Fatto

Procedete con la prima cottura

Fate bollire ogni ciambella così ottenuta, una alla volta, per un minuto per lato dal momento in cui sale a galla.

10
Fatto

Ricoprite un lato con i semi di sesamo

Rimuovete la ciambella dall'acqua bollente e poggiatela su un piatto col il fondo cosparso di semi di papavero, solo su un lato. Appoggiate la ciambella su una teglia ricoperta di carta da forno.

11
Fatto
25'

Procedete con la seconda cottura in forno

Cuocete in forno preriscaldato statico a 220 gradi (oppure ventilato a 200 gradi) per 20/25 minuti, o comunque fino a doratura della superficie.

12
Fatto

Sfornate e servite!

Sfornate, lasciate raffreddare e servite i vostri bagles!

13
Fatto

Ecco un paio di suggerimenti

Eccovi un paio di suggerimenti per farcire i vostri bagles:
- Salmone affumicato e formaggio cremoso
- Pastrami di manzo, cetriolini e salsa alla senape

Alessandro

Mi chiamo Alessandro, classe 1981. Ho sempre avuto un rapporto d'amore assoluto con la cucina. Vivendo da solo da quando avevo vent'anni, l'avvicinamento alle attività culinarie era una necessità per la sopravvivenza. Da un po' di tempo ho cercato un approccio più impegnato e reverenziale nei confronti della cucina, ho imparato tantissimo e ho scoperto che... cucinare è facile! ;-)

precedente
Muffin salati al tonno e mais
successiva
Linguine alla crema di cozze
precedente
Muffin salati al tonno e mais
successiva
Linguine alla crema di cozze

Aggiungi il Tuo Commento